23 interminabili secondi.

Non uso parole per accompagnare le immagini, non esistono aggettivi per descrivere o raccontare appieno un dramma. Sette anni dopo quel 6 aprile 2009, dove alle ore 3,32 nel cuore della notte, L’Aquila fu devastata, alcune cose sono rimaste sospese nel tempo, immutate anche a distanza di anni. Il mio è un racconto composto da 23 immagini che mostra L’Aquila e dintorni 7 anni dopo.